Il Mondiale femminile entra nelle fasi decisive, ieri si e’ giocata la semifinale tra Inghilterra e USA, per decretare la prima finalista di questa rassegna internazionale. Si sono affrobntate in un derby che ha radici fin dalla notte dei tempi, essendo stati gli USA una colonia Inglese, Inghilterra e USA.

Passano il turno le ragazze statunitensi che battono 2-1 le ragazze inglesi.

La partita viene decisa tutta nel primo tempo, passano prima in vantaggio le statunitensi con Press, che al 10′ devia di testa un cross di O’Hara. L’Inghilterra trova il pareggio dopo nove minuti con White che devia al volo un cross di Mead, e trova il gol dell’ 1-1. Le statunitensi al 31′ tornano in vantaggio con un colpo di testa di Morgan che salta su un cross di Horan e beffa Telford.

Nel secondo tempo l’Inghilterra trova il pareggio con White, ma l’arbitro annulla per fuorigioco dopo aver consultato il VAR. Lo stesso VAR viene in aiuto alle leonesse quando all’84’, viene segnalato un potenziale fallo da rigore all’arbitro. L’arbitro concede la massima punizione. Houghton si incarica della massima punizione, ma il suo tiro viene parato da Naeher.

Una parata decisiva quella del portiere statunitense, che decide la partita. Gli USA vanno in finale, dove incontreranno la vincente di Olanda e Svezia. Inghilterra che si consola con la finale per il terzo e quarto posto.